Antonio Nicaso Chiara Bertola

In questo audio il prezioso incontro con Antonio Nicaso giornalista e Chiara Bertola curatrice. L’intervista è nel progetto Contemporaneamente a cura di Mariantonietta Firmani, il podcast pensato per Artribune.

Con Antonio Nicaso e Chiara Bertola parliamo di creatività e criminalità organizzata, di pensiero costruttivo e distruttivo. Oggi le mafie sparano meno ma i capitali mafiosi oggi sono l’ossigeno dell’economia legale. Per questo non si possono sconfiggere le mafie con manette e sentenze ma con una cultura diversa. L’arte può essere dirompente se scegliere di essere fuori dal coro delle banalità, per sconfiggere le mafie c’è bisogno di un esercito di maestri di scuola elementare. Senza conoscenze approfondite dei fatti, si hanno pochissime capacità di interpretare la narrazione cinematografica o mediatica. Ed ancora, le mafie hanno bisogno di persone che non si pongono domande, ma eseguono ordini. Viviamo in una società appiattita da un sistema mediatico che ha distrutto la cultura già dagli anni ottanta. L’opera nel luogo deve sortire incanto e straniamento catartico, è importante chiedersi perché alle isole Kainan c’è una banca ogni quaranta abitanti, e molto altro.

ASCOLTA L’INTERVISTA!!

BREVI NOTE BIOGRAFICHE DEGLI AUTORI
Antonio Nicaso è considerato uno dei maggiori esperti di ‘ndrangheta nel mondo. Ha pubblicato più 40 libri tra cui diversi bestseller e insegna storia sociale della criminalità organizzata alla Queen’s University, in Canada.

Da un suo libro Bad Blood è stata tratta l’omonima serie televisiva trasmessa da Netflix. Con il magistrato Nicola Gratteri, ha scritto la voce criminalità organizzata per la IX appendice dell’Enciclopedia Treccani. Gli ultimi suoi libri scritti con lo stesso Gratteri, s’intitolano “Non chiamateli eroi” e “Complici e colpevoli”, entrambi pubblicati da Mondadori.

Chiara Bertola è curatrice del progetto di arte contemporanea “Conservare il futuro” alla Fondazione Querini Stampalia di Venezia dal 1999 a oggi. Dal 2014 è socia fondatrice della Venice Gardens Foudation di Venezia, ideatrice e curatrice del Premio Furla per giovani artisti italiani dal 2000 al 2015.

Inoltre è stata direttrice artistica dell’Hangar Bicocca di Milano dal 2009 al 2012, presidente della Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia dal 1996 al 1998. Ha co-curato il Padiglione Venezia della Biennale Internazionale d’Arte di Venezia (2007) ed è stata tra i curatori della XV Quadriennale di Roma (2008). Inoltre ha curato diverse mostre in Italia e all’estero. Ha pubblicato con libro sulla figura del curatore “Curare l’arte” (2008); il libro del progetto espositivo all’Hangar Bicocca “Terre vulnerabili – a growing exhibition”(2011). In corso di pubblicazione il libro “Un lungo cammino lungo la cura dell’arte”, e il libro “Conservare il futuro” sul progetto artistico alla Querini Stampalia.

Scopri le nostre produzioni Disponibili a richiesta testi e immagini per studi e ricerche. Trovate video degli incontri sul nostro canale Youtube