Nicola Gardini Donatella Bianchi

In questo audio il prezioso incontro con Nicola Gardini scrittore accademico e Donatella Bianchi giornalista presidente WWF Italia. L’intervista è in Contemporaneamente a cura di Mariantonietta Firmani, il podcast pensato per Artribune.

Nicola Gardini e Donatella Bianchi ci raccontano di come le parole sono il luogo della ricerca di sé, e il mare è fonte di intima irrequietezza sollecitando il desiderio di scoperta e di viaggio. La vocazione è anche una conquista non sempre inevitabile. I tempi televisivi sono assolutamente inadatti all’approfondimento e negli anni è subentrato il desiderio di fare la differenza attraverso il volontariato. Il desiderio di condivisione esprime il desiderio di portare il proprio valore nella società.

Ciò che accomuna poesia e romanzo è il desiderio di verità, perché alcune verità si possono comunicare solo attraverso un coinvolgimento emotivo. Il lusso è un germogliare profondo e segreto, fonte di una nuova consapevolezza. Il presidente di un’associazione come il WWF è il primo volontario, responsabile legale e promotore delle iniziative. Il presente è qualcosa da vivere ineludibilmente. Ciascuno può e deve determinare il proprio presente. E molto altro.

Ascolta l’audio della preziosa intervista.

BREVI NOTE BIOGRAFICHE DEGLI AUTORI
Donatella Bianchi è giornalista, scrittrice, autrice e conduttrice televisiva. Ha firmato e condotto reportage e dirette televisive in Italia e nel mondo, debuttando giovanissima in televisione.

Inviata e conduttrice RAI di programmi legati al turismo e all’ambiente come: “Sereno Variabile”, “TGR Italia Agricoltura”, “Senti la montagna” (RadioUno). Dal 1994 conduce “Linea Blu”, storico appuntamento del sabato di RaiUno dedicato al mare, ai suoi abitanti e alle comunità che lo vivono. Collabora con numerose testate e per la sua attività di giornalista e divulgatrice ha ricevuto premi e riconoscimenti prestigiosi. Ricordiamo la distinzione onorifica di Commendatore dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana”. Dal 2009, la nomina di Accademico di Ustica assegnato dall’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee. Nel 2010 la nomina di “Ambasciatore della biodiversità” da parte del Ministero dell’Ambiente.

Medaglia d’Oro al Merito di Marina, concessa dal Ministro della Difesa, grazie alla sua “straordinaria professionalità e passione da sempre dedicate a tematiche mirate allo sviluppo della cultura marinara del nostro Paese e legata profondamente al mare e a tutti gli aspetti correlati, dalla tutela dell’ambiente alla difesa delle risorse e del lavoro”. Donatella Bianchi nella sua carriera ha saputo unire le sue grandi passioni, la natura (e il mare in particolare), con il giornalismo. A maggio 2020 è stata scelta fra gli esperti del Comitato Colao nominato in funzione dell’emergenza Covid-19. Dal giugno 2014 è stata nominata Presidente del WWF Italia. Da agosto 2019 è stata nominata Presidente del Parco delle 5 Terre.

Nicola Gardini è scrittore e accademico. Dopo la laurea in Lettere Classiche all’Università Statale di Milan, svolge un dottorato in Letteratura comparata alla New York University.

Rientrato in Italia, è stato professore di ruolo, prima di latino e greco in licei di Lodi e Milano. Successivamente è professore di ruolo di letteratura comparata all’Università degli Studi di Palermo. Intanto era Visiting Professor a New York University in Florence e a Columbia University in New York. Oggi è Professore di ruolo in Letteratura Italiana e Comparata all’Università di Oxford, e Fellow di Keble College. Gardini scrittore è autore di romanzi, saggi, raccolte di poesia, traduzioni da lingue antiche e moderne, articoli giornalistici. Molti suoi romanzi raccontano dei luoghi in cui ha vissuto. Del Molise dell’infanzia ha dato una rappresentazione nel suo primo romanzo “Così ti ricordi di me”. A due anni si è trasferito a Milano e lì è cresciuto e ha studiato fino alla laurea, e San Siro, fa da sfondo alle vicende del romanzo “Le parole perdute di Amelia Lynd” (premio Viareggio 2012). Dell’insegnamento all’Università di Palermo ha dato un resoconto nel romanzo “Baroni”. (2009)

Tra numerose pubblicazioni le più recenti sono: Viva il latino (2016), Rinascere (2019), Il libro è quella cosa (2020), La vita non vissuta ( 2015), Il tempo è mezza mela (Salani, 2018) e la traduzione di 1984 di George Orwell (Mondadori, 2020). Poi si dedica attivamente alla pittura a olio e scrive Istruzioni per dipingere (2018). Nicola Gardini è inoltre Presidente della casa editrice Salani. Collabora con “Il Corriere della Sera”, il “Domenicale” del “Sole 24 ore” e “Times Literary Supplement”. È nel comitato di direzione di “Poesia” e “Paragone”.

Disponibili a richiesta testi e immagini per studi e ricerche. Trovate video degli incontri sul nostro canale Youtube

Newsletter