Piergiorgio Odifreddi Valeria Solarino

In questo audio il prezioso incontro con Piergiorgio Odifreddi matematico e Valeria Solarino attrice.

L’intervista con Piergiorgio Odifreddi e Valeria Solarino è nel progetto Contemporaneamente a cura di Mariantonietta Firmani, il podcast di Parallelo42 divulgato da Artribune.

Piergiorgio Odifreddi e Valeria Solarino, con parole straordinarie, dense e divertenti, ci raccontano con letture trasversali e profonde visioni, di razionale analisi dei dati, di poetiche sfumature che distinguono i diversi individui al di là di ogni preconcetto.

Perché il mestiere di vivere si impara vivendo, e non ci sono limiti di età alla scoperta di se stessi. I concetti di verità, realtà e democrazia sono simulacri. E ancora, è possibile rintracciare una sottile differenza istintiva tra pensiero maschile e femminile, donne e scienziati ostracizzati da una politica priva di identità. La cosa più bella è vivere il qui e ora. Un film o uno spettacolo diventano preziosi quando riescono ad accendere emozioni e partecipazioni, suscitare il pensiero consapevole che a volte spaventa individuo e società. Teatro, cinema, musica, letteratura, arte ci tengono in vita come esseri umani, attraverso la magia di un respiro comune tra autori e pubblico. L’opinione pubblica è molto più avanti, rispetto alla politica, nel senso di appartenenza e rispetto della società, e si impara da piccoli l’istinto all’ascolto dell’altro.

ASCOLTA L’AUDIO!

BREVI NOTE BIOGRAFICHE DEGLI AUTORI
Piergiorgio Odifreddi (1950) matematico di fama internazionale. Ha studiato matematica in Italia, Stati Uniti e Unione Sovietica, insegnato logica matematica presso l’Università di Torino e la Cornell University (Usa) e molto altro.

Collabora con La Stampa, Repubblica, Domani e Le Scienze. Nel 2011 ha vinto il Premio Galileo per la divulgazione scientifica. I suoi libri divulgativi più noti sono Le menzogne di Ulisse (2004) sulla logica, C’è spazio per tutti (2010) sulla geometria, e Il museo dei numeri (2013) sull’aritmetica. Inoltre è autore di noti best-seller che hanno diviso i lettori tra gli ammiratori e i detrattori. Tra questi: Il Vangelo secondo la Scienza (1999). Il matematico impertinente (2005), Perché non possiamo essere cristiani (2007). Il dizionario della stupidità (2016) e La democrazia non esiste (2018). Dopo aver scritto Lettera aperta a Benedetto XVI nel 2011, ha pubblicato con il Papa Emerito Caro papa teologo, caro matematico ateo (2013). I suoi ultimi libri sono: Il Dio della logica. Vita di Kurt Gödel (2018), Il genio delle donne (2019) e Ritratti dell’infinito (2020).

Valeria Solarino nata in Venezuela da genitori italiani, parallelamente agli studi in Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Torino, inizia a vent’anni la sua attività di attrice professionista alla scuola del Teatro Stabile di Torino.

Nel 2003 debutta nel cinema con Mimmo Calopresti per il film La felicità non costa niente. Nello stesso anno interpreta Maja nell’ opera prima di Paolo Vari e Antonio Bocola, Fame chimica, presentato al Festival di Venezia. Veste i panni di Bea nel film Che ne sarà di noi di Giovanni Veronesi. Nel 2012 iniziano le serie tv. Protagonista del videoclip della canzone Tre Minuti dei Negramaro e di Attimo di Gianna Nannini.

Intensa carriera nel cinema, 26 film diretti da autorevoli registi come: Giovanni Veronesi, Fiorella Infascelli, Michele Placido, Massimo Bonetti, Fernando Muraca, Gabriele Muccino, e altri. Ha ricevuto numerosi premi e candidature. Premio Biraghi migliore attrice emergente nel 2005, per il film La febbre di Alessandro D’Alatri. E poi il film Viaggio segreto di Roberto Andò nel 2006. Protagonista in Valzer di Salvatore Maira (2007) presentato alla 64ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, per il quale riceve numerosi riconoscimenti, come il Premio Pasinetti come migliore attrice.

Nel 2008 interpreta Angela in Viola di mare di Donatella Maiorca, che le varrà la candidatura ai Nastri d’argento. Oltre al premio migliore attrice al NICE film Festival, che le conferirà una borsa di studio presso la prestigiosa scuola di Susan Batson, New York. Nello stesso anno è candidata al David di Donatello come migliore attrice protagonista per il film Signorina Effe di Wilma Labate.

Non abbandona mai il teatro, che coltiva contemporaneamente al cinema, lavorando con diversi registi: Malosti, Vacis, Avogadro. Nel 2016 inizia la tournée teatrale di Una giornata particolare, dal capolavoro di Ettore Scola, dove è Antonietta che fu di Sophia Loren, accanto a Giulio Scarpati. La tournée, accolta da grande successo, si prolunga per tre stagioni superando le 170 date. Ed ancora, nel 2018 torna a teatro come protagonista con Il Misantropo di Molière con Giulio Scarpati per la regia di Nora Venturini.

Molti ruoli anche nelle serie TV. Inizia nel 2012 interpretando Anita Garibaldi nella mini serie in 2 puntate diretta da Claudio Bonivento, su Rai1, che le varrà il premio migliore attrice al Roma Fiction Fest. Partecipa alla seconda e terza stagione della fiction RAI Una grande famiglia, nel 2013 e 2015. Ancora, maggio 2017 è accanto a Kim Rossi Stuart nella serie tv di successo Maltese, romanzo di un commissario di Gianluca Maria Tavarelli in onda su Rai1. Nel 2019 è nel cast di Rocco Schiavone su Rai2. Poi, su Rai1è voce narrante femminile di Danza con Me di Roberto Bolle. Su Rai2, nel 2020 è la protagonista femminile nella serie L’Alligatore, tratta dai romanzi di Massimo Carlotto. Infine, nel 2021 torna in onda con la 4 stagione di Rocco Schiavone su Rai2.

In tutti gli incontri con gli autori, scegliamo argomenti attinenti alla ricerca condotta dagli autori invitati. Trovate interviste nelle nostre Raccolte d’Arte.

Disponibili a richiesta testi e immagini per studi e ricerche. Trovate video degli incontri sul nostro canale Youtube

Newsletter