Ugo La Pietra Laura Sanò

In questo audio il prezioso incontro con Ugo La Pietra artista e Laura Sanò filosofa. L’intervista è in Contemporaneamente di Mariantonietta Firmani, il podcast divulgato da Artribune.com e Parallelo42.it

Ugo La Pietra e Laura Sanò ci raccontano di spazio fisico dell’architettura e luogo ideale della filosofia, entrambi fortemente contro la guerra. Ci raccontano di mutazioni sociali tra abitare la città e plasmare il proprio tempo. Negli anni sessanta gli artisti volevano incidere nel processo evolutivo collettivo, mentre oggi perseguono l’obiettivo più prosaico e individuale di accedere al mercato dell’arte. Se l’arte è la capacità di affrontare con disincanto la realtà, gli intellettuali liberi producono rivoluzione durante tutto l’arco della vita. La contemporaneità tende ad appiattire le capacità di autodeterminazione. Dal lassismo politico degli anni ottanta si è perso il senso del rispetto, dell’onore e della vergogna, e molto altro.

ASCOLTA L’INTERVISTA INTEGRALE su SPREAKER!!
ASCOLTA L’INTERVISTA INTEGRALE su SPOTIFY!!

GUARDA IL VIDEO!!(in fase di editing) suYoutube Parallelo42 Contemporary Art
BREVI NOTE BIOGRAFCHE DEGLI AUTORI

 

Ugo La Pietra artista vive e lavora a Milano, dove nel 1964 si laurea in Architettura al Politecnico. Architetto di formazione, artista, editor, docente, ricercatore nel sistema della comunicazione e delle arti visive, indaga contemporaneamente territori dell’arte e del progetto. Con le sue opere e molteplici attività è imperturbabile sostenitore critico della componente umanistica, significante e territoriale dell’arte e del progetto.

Instancabile sperimentatore ha attraversato diverse correnti: dalla “Pittura segnica”, all’arte concettuale, dalla “Narrative Art” al cinema d’artista. Ha utilizzato molteplici medium conducendo ricerche infine concretizzate nella teoria del “Sistema disequilibrante”, espressione autonoma all’interno del “Radical Design”, e in importanti tematiche sociologiche. Tra le sue produzioni: “La casa telematica” esposta al MoMA di New York 1972, e Fiera di Milano 1983. “Rapporto tra Spazio reale e Spazio virtuale”, Triennale di Milano 1979, 1992; “La casa neoeclettica”, Abitare il Tempo 1990; “Cultura Balneare”, Centro Culturale Cattolica 1985/95. Ha comunicato il suo lavoro attraverso molte mostre in Italia e all’estero, e ha curato diverse esposizioni alla Triennale di Milano, Biennale di Venezia. Curatore anche presso: Museo d’Arte Contemporanea di Lione, Museo FRAC di Orléans, Museo delle Ceramiche di Faenza, Fondazione Ragghianti di Lucca.

 

Laura Sanò filosofa, professore associato di Storia della filosofia contemporanea all’Università di Padova. Autrice di numerosi articoli e monografie sul pensiero filosofico contemporaneo, la sua ricerca indaga pensiero negativo e violenza, anche attraverso l’opera di eccellenti autori.

Tra i volumi dedicati alla tradizione del “pensiero negativo”: “Un daimon solitario. Il pensiero di Andrea Emo” 2001. Ed anche “Il monoteismo democratico. Religione, politica e filosofia nei Quaderni del 1953 di Andrea Emo”, 2003. Sul pensiero di Bespaloff scrive: “Un pensiero in esilio. La filosofia di Rachel Bespaloff”, Istituto Italiano Studi Filosofici, 2007; “Su Heidegger” 2010; “L’istante e la libertà” 2021. Ed anche “Une pensée en exil. La philosophie de Rachel Bespaloff” 2023, finanziato dal Segretariato Europeo per le Pubblicazioni Scientifiche. Riconosciuto tra i testi filosofici più significativi del Festival della cultura di Strasburgo 2023. Inoltre, al problema della violenza dedica il volume: “Leggere la Persuasione e la retorica di Carlo Michelstaedter” 2011. Ed anche: “Donne e Violenza. Filosofia e guerra nel pensiero del ‘900” 2012; “Metamorfosi del potere. Percorsi e incroci tra Arendt e Kafka” 2017.

 

Inoltre, Scopri le nostre produzioni Disponibili a richiesta testi e immagini per studi e ricerche. Trovate video degli incontri sul nostro canale Youtube